Tutti in coda al Centro per l'impiego: aumentano gli iscritti e i problemi

La situazione occupazionale al centro di un incontro promosso dalla Provincia. Rispetto al primo trimestre del 2011 si sono iscritte 2.500 persone in più

30.11.2012 - 12:02

0

Un quadro aggiornato sulla situazione occupazionale in provincia di Siena e sulle azioni promosse finora nella formazione e nel sostegno allo sviluppo economico guardando al domani, segnato dall’incertezza di uno scenario in continua evoluzione, sia nel mercato del lavoro che nel futuro dell’ente Provincia. E’ quello fornito durante il convegno promosso dalla Provincia di Siena che si è svolto giovedì 29, all’auditorium Confesercenti di Siena, mettendo a confronto anche interlocutori regionali e nazionali sugli scenari futuri in ambito di formazione e lavoro. I dati riferiti ai tassi di disoccupazione, aggiornati al primo trimestre 2012, parlano di una crescita degli iscritti nei centri per l’Impiego, rispetto al primo trimestre dell’anno precedente, di circa 2.500 persone, pari al 12 per cento. Sul fronte dell’occupazione, nello stesso periodo, si è registrato un trend positivo per gli avviamenti al lavoro delle donne, soprattutto nel settore alberghi e ristoranti e commercio. Sulla tipologia di contratto, sono in forte diminuzione gli avviamenti a tempo indeterminato in tutti i settori, il tempo determinato è in lieve aumento mentre crescono i contratti atipici. Nel primo trimestre 2012, sono stati 575 i contratti trasformati a tempo indeterminato, di cui 104 erano con formula di apprendistato. "Di fronte a un mercato del lavoro in continua trasformazione e a un riordino delle Province incerto e caotico - commenta l’assessore provinciale alla formazione e al welfare, Simonetta Pellegrini - è a rischio una pianificazione seria e concreta su temi fondamentali per lo sviluppo economico di un territorio, quali il lavoro e la formazione. Queste politiche devono essere sviluppate seguendo la programmazione di indirizzo e monitoraggio della Regione, ma in bacini di area vasta che devono essere governati da enti eletti e non di secondo livello. I presidi territoriali, infatti, sono fondamentali per combattere la crisi con azioni mirate e attente alle singole peculiarità". Il sostegno della Provincia di Siena al tessuto economico senese e nella gestione delle crisi aziendali è stato un altro tema al centro del convegno, con il contributo dell’assessore provinciale Tiziano Scarpelli.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017