Endometriosi, ogni anno 200 nuovi casi diagnosticati alle Scotte

Dal 29 al primo dicembre Siena accoglierà 500 medici al meeting scientifico sulla patologia organizzato dal direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia del policlinico, il professore Felice Petraglia

27.11.2012 - 11:53

0

Siena capitale europea per lo studio dell'endometriosi. Oltre 500 medici si ritroveranno nella città del Palio per il 1° Congresso Europeo sull'Endometriosi, un importante appuntamento scientifico che si svolgerà all'Hotel Garden, dal 29 novembre al 1° dicembre. Il meeting è organizzato dal professor Felice Petraglia, direttore della scuola di specializzazione in Ginecologia e Ostetricia e del dottorato di ricerca in Medicina Molecolare dell'Università di Siena e del reparto di Ostetricia e Ginecologia del policlinico Santa Maria alle Scotte, dove ha sede il Centro Studi Endometriosi, struttura di rilievo nazionale per diagnosi, terapia e chirurgia di questa patologia sempre più diffusa tra le donne.
"Ogni anno – spiega Petraglia – vediamo circa 200 nuovi casi. La malattia è in aumento e colpisce una donna su 10. In particolare, tre fattori sembrano favorire l'insorgenza della malattia, la prima gravidanza ritardata, l'esposizione a contaminanti ambientali e le irritazioni dei recettori ormonali". L'endometriosi è un'infiammazione cronica dell'endometrio al di fuori dell'utero e provoca forte dolore durante la mestruazione, infertilità, e può causare seri danni all'apparato digerente e urinario per le aderenze interne alle pelvi. 
"A Siena abbiamo sviluppato due filoni di ricerca specifici – continua Petraglia – le diagnosi non invasive, attraverso particolari studi ecografici e l'analisi di alcuni marker nel sangue, e l'approccio chirurgico per via endoscopica, fortemente aumentato grazie all'arrivo nella nostra équipe del professor Errico Zupi". Durante il meeting, organizzato in collaborazione anche con i professori Hans Rudolf Tinneberg e Charles Chapron, in particolare, si punterà l'attenzione sulle nuove terapie sia per controllare il dolore, basate soprattutto sugli antinfiammatori, sia per tenere sotto controllo le recidive dopo un intervento chirurgico. "Saranno presentate le più importanti novità terapeutiche – conclude Petraglia – tra cui i dispositivi intrauterini a rilascio controllato di ormoni e un nuovo farmaco ormonale frutto della ricerca europea". 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018