Il rettore dell'ateneo senese al network Onu per lo sviluppo sostenibile

Angelo Riccaboni è uno dei due membri italiani del consiglio direttivo dell'organismo i cui lavori cominciano la settimana prossima a New York

23.11.2012 - 19:19

0

Prenderà il via con il primo meeting di New York il 27 e 28 novembre il nuovo network dell'Onu diretto dall'economista Jeffrey D. Sachs, nato con l'obiettivo di individuare soluzioni per lo sviluppo sostenibile.
Del consiglio direttivo, formato da esperti di economia, ambiente, esponenti di organismi che si occupano di sviluppo, provenienti da ogni regione del mondo, fa parte il rettore dell'Università di Siena, Angelo Riccaboni, uno dei due membri italiani, insieme a Paolo Scaroni, presidente dell'Eni.
Il Sustainable Development Solutions Network (SDSN), come spiega Riccaboni,  "è stato promosso nei mesi scorsi dall'Onu per individuare soluzioni concretamente realizzabili nell'ambito dello sviluppo sostenibile. Ritengo questo un importante riconoscimento per l'ateneo, ottenuto grazie al lavoro che viene svolto su questi temi, in particolare attraverso Nesso, la nostra rete interna di ricerca sulla sostenibilità, e per aver adottato la sostenibilità ambientale, sociale ed economica tra le priorità della nostra Università".
Il professor Riccaboni parteciperà al meeting della prossima settimana, durante il quale verranno tracciate le linee generali dell'agenda di lavoro che il nuovo organismo dovrà compiere, verranno individuate le tematiche e alcune iniziative sulle quali sarà focalizzato l'impegno a
livello globale, verranno selezionati infine alcuni primi obiettivi che il network intenderà raggiungere.
Il Sustainable Development Solution Network mira a dare supporto agli esperti impegnati nel mondo intorno ai temi della sostenibilità, individuare le priorità che emergono a livello mondiale su queste tematiche, individuare soluzioni valide che possono accelerare il progresso verso lo sviluppo sostenibile, ma che al momento non sono adottate su larga scala. Il Network mira infine a costituire un centro mondiale di studi con università, centri di ricerca, organizzazioni di cittadini e imprese per accelerare l'individuazione di soluzioni per la sostenibilità nello sviluppo locale, nazionale e globale.
"Durante questo primo incontro - ha concluso il professor Riccaboni - saranno precisate le linee di azione lungo le quali l'Università di Siena potrà dare il suo apporto".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Proteste contro Trump a New Delhi, bandiere bruciate e proteste

Proteste contro Trump a New Delhi, bandiere bruciate e proteste

Roma, (askanews) - Manifestanti indiani bruciano la bandiera del presidente americano Donald Trump per protestare contro la decisione di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Si tratta del quinto giorno consecutivo di proteste contro il riconoscimento americano che ha suscitato numerose polemiche.

 
Trasportavano droga in Sardegna con elicottero: 3 arresti

Trasportavano droga in Sardegna con elicottero: 3 arresti

Roma, (askanews) - Trasportavano droga in Sardegna con un elicottero. Il nucleo di polizia tributaria di Cagliari ha sequestrato 11,5 kg di cocaina, arrestato in flagranza di reato tre soggetti, e sequestrato un elicottero "Alouette" che serviva ai trafficanti per trasportare dalla penisola i9n Sardegna lo stupefacente. L'impiego del mezzo aereo doveva servire per evitare i controlli operati ...

 
De Lucchi: sì riapertura Navigli, rende Milano più bella e umana

De Lucchi: sì riapertura Navigli, rende Milano più bella e umana

Milano, (askanews) - Michele De Lucchi dice sì alla riapertura dei Navigli di Milano. A differenza di Gillo Dorfles, che aveva bocciato il progetto domenica sulla pagine del Corriere della sera, l'architetto, milanese d'adozione, la vede come una operazione positiva. "Il tema è che cosa tenere e cosa buttare, cosa deve essere temporaneo e cosa permanente - ha detto ad askanews De Lucchi a margine ...

 
App avvisa che c'è una donna incinta per liberare posto in metro

App avvisa che c'è una donna incinta per liberare posto in metro

Roma, (askanews) - Il posto sui mezzi di trasporto dovrebbe essere assicurato per le donne incinte. Ma non sempre i passeggeri, intenti a guardare i propri smartphone, si accorgono della presenza di una donna in gravidanza. E così, in Giappone, è nata una App che avvisa i passeggeri che devono alzarsi e cedere il posto. L'applicazione cerca di superare la grande disattenzione dei giapponesi: i ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Fabrizio Frizzi torna in tv

Il fatto

Fabrizio Frizzi torna in tv

"Tornerò a condurre L'Eredità il 15 dicembre, prima insieme a Carlo Conti, poi continuerò da solo". E' stato lo stesso Fabrizio Frizzi a confermarlo, durante la puntata di ...

06.12.2017

Gisele Bündchen da capogiro a New York

Gossip

Gisele Bündchen da capogiro a New York

Impossibile non notarla durante questo photoshoot a Brooklyn. Scollo esagerato, mini-abito e stivali altissimi, Gisele Bundchen è mozzafiato con questo look newyorkese. ...

05.12.2017