Demolito il centro arredamento del Chianti. Al suo posto, nuove case e percorsi pedonali

Nuovi appartamenti a Castellina Scalo, senza consumo di suolo. Valentini: "Prosegue la riqualificazione urbanistica delle nostre frazioni"

15.11.2012 - 15:30

0

In queste settimane il volto di una delle zone interne al centro abitato di Castellina Scalo sta cambiando. È stato infatti demolito il capannone sito in via XXV Aprile dove per anni ha operato il centro arredamento del Chianti, che per lungo tempo ha servito le famiglie della zona, vendendo mobilio ed arredo per giardino. Al fine di rendere più omogenea la struttura urbana di questa parte del paese di Castellina Scalo, la pianificazione urbanistica ha consentito di trasferire fuori dal centro abitato le attività produttive più invasive, com’è già avvenuto con la Vinicola Bartali, che è stata sostituita dall’ampliamento della scuola elementare e dalla nuova palestra. "Prosegue così la riqualificazione urbanistica delle nostre frazioni - ha detto il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini – che oltre all’allontanamento dei capannoni artigianali dai centri urbani prevede la realizzazione di nuovi spazi per i percorsi pedonali e per il verde pubblico". Al posto del vecchio stabilimento nasceranno nuove case, senza consumo di suolo e con una riduzione della volumetria esistente. Gli appartamenti saranno ventitré, contigui al parco urbano che fu edificato al tempo del grande intervento di edilizia convenzionata programmato negli anni settanta. La norma che impone la realizzazione di due posti auto ad alloggio, con i garage esclusi da questo conteggio, permetterà di non appesantire la situazione dei parcheggi pubblici, già comunque ampiamente sufficienti in piazza 2 Giugno. L’amministrazione comunale ha concordato con l’impresa costruttrice alcune condizioni per migliorare la situazione dell’area. Innanzitutto verrà ceduta al Comune una striscia di terreno per allargare il marciapiede lungo via XXV Aprile, oggi troppo stretto per il passaggio in completa sicurezza dei pedoni. La stessa operazione verrà ripetuta nella parte retrostante il comparto, dal lato dei giardini pubblici. Inoltre a fianco del percorso di accesso alle nuove are di sosta private, verrà realizzato un percorso pedonale per l’accesso alle zone a verde che durante l’anno sono molto frequentate dai bambini della zona, oltre ad ospitare le attività associative del Rione Campi durante il periodo estivo quando a Castellina Scalo si svolge la Festa dei Rioni. Ci sarà anche un nuovo percorso pedonale che da via XXV aprile consentirà di arrivare direttamente ai giardini.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018