Siena in lutto per la morte di Franco Belli

Gli interventi del rettore dell'ateneo, del preside della facoltà e del presidente della Provincia

07.11.2012 - 10:23

0

Franco Belli si è spento nella notte fra lunedì e martedì e ha lasciato un grande vuoto nella città di Siena, dove sono in tanti a esprimere il loro cordoglio.
A ricordare il docente, il presidente della Provincia, Simone Bezzini. "La scomparsa di Franco Belli - afferma il presidente - lascia un grande vuoto, sotto l'aspetto umano, professionale e accademico. La sua figura si è intrecciata per molti anni con la vita sociale e culturale della città di Siena, portando un contributo importante anche alla crescita e allo sviluppo del territorio. Alla famiglia rinnovo le più sincere condoglianze a nome mio e di tutta la Provincia di Siena". Grande commozione anche all’Università di Siena per la scomparsa di una delle figure di riferimento della facoltà senese di Economia. Preside per sei anni, dal 1999, Belli vi ha insegnato dall’inizio della sua carriera accademica, nel 1976, in quella che allora era la facoltà di Scienze economiche e bancarie. Il rettore Angelo Riccaboni e il professor Giulio Ghellini, attuale preside della facoltà di Economia, stamani hanno espresso il cordoglio in Senato accademico. Il rettore Riccaboni ha ricordato il collega: "Il professor Belli ha dato all'Ateneo un contributo importante come docente e come ricercatore ed è stato il fautore del successo del corso di Scienze bancarie a Siena negli anni ’80 e ’90, inaugurando un'area nuova della ricerca economica in diritto e banca, dalla quale sono scaturiti studi di grande rilievo. Oltre che per i meriti scientifici e didattici  - ha continuato il professor Riccaboni - voglio ricordare il professor Belli per la sua umanità e disponibilità, e per le doti personali per le quali ha ricevuto la stima dei molti che l'hanno conosciuto. Durante gli anni della presidenza di Economia ha svolto un lavoro rilevante sia nella facoltà sia nel Senato accademico, mostrando sempre sensibilità e attenzione per l’istituzione universitaria. Non solo l'Ateneo, ma anche la città, ricordano la sua partecipazione appassionata alla vita politica e il contributo costante al dibattito pubblico. Franco Belli è stato poeta, scrittore, attore, vignettista, maestro di legislazione bancaria e maestro di vita. Chi ha avuto la fortuna di conoscerlo ha potuto apprezzare la sua grande capacità di decifrare la complessa realtà e di trasmettere il suo sapere con semplicità, umanità, acume e ironia. Queste grandi doti, unite a quella di saper ascoltare, lasciano a tutti i suoi studenti, colleghi e collaboratori il ricordo di un caro amico". Nella seduta di Senato, parole di cordoglio e di stima per il professor Belli sono state pronunciate anche dal preside Giulio Ghellini. "In facoltà, dove ha svolto una lunga ed eclettica carriera – ha detto Ghellini - il suo ricordo è impresso nella memoria di tutti i colleghi e soprattutto dei numerosissimi studenti con cui riusciva ad avere un rapporto straordinario. Mi piace ricordare Franco anche nella dimensione di scrittore e attore, che aveva affiancato alla sua frenetica attività scientifica e didattica. Negli ultimi anni, con intelligenza, ragionamento e completa partecipazione, ha messo in scena tanti spettacoli affascinanti, alcuni dei quali presso il cimitero tedesco del Passo della Futa, che lui stesso ha voluto come luogo per l’ultimo saluto".
Sono previsti stamani i funerali, a Traversa, presso il Cimitero militare germanico del Passo della Futa.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Elezioni, Lupi: puntiamo su cultura, famiglia e lavoro

Elezioni, Lupi: puntiamo su cultura, famiglia e lavoro

Roma, (askanews) - Maurizio Lupi, coordinatore nazionale di Noi con l'Italia, candidato alla Camera dei Deputati per la coalizione di centro destra in Lombardia nel collegio di Merate, spiega in una intervista ad askanews il programma di Noi con l'Italia per le prossime elezioni politiche. "Ci sono quattro proposte politiche all'interno della coalizione del centro destra. C'era bisogno di una ...

 
Distrugge fucile con la motosega, il video è virale. #Onelessgun

Distrugge fucile con la motosega, il video è virale. #Onelessgun

Roma, (askanews) - É diventato virale sul web il video pubblicato su Facebook da Scott-Dani Pappalardo, un uomo di New York che fa a pezzi il suo fucile con una motosega dopo aver rivolto a tutti un messaggio: "Ho preso una decisione, voglio essere certo che la mia arma non sarà mai in grado di uccidere una vita". Lui, da appassionato di tiro al bersaglio, dopo l'ennesima strage, quella di ...

 
Altro

EagleRay, il sottomarino aereo

Un drone o un areo? Un sottomarino aereo. Parliamo del primo veicolo senza pilota e ad ala fissa in grado di viaggiare sia nell'aria che sott'acqua, passando ripetutamente dall'una all'altra. Come si chiama? EagleRay XAV. A realizzarlo i ricercatori della North Carolina State University. Le applicazioni di questo originale veicolo a guida autonoma sono veramente molte. "Ad esempio - spiegano i ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018