A Lavinia la laurea alla memoria conferita dalla facoltà di Medicina

Alla giovane giraffina scomparsa il riconoscimento al suo ciclo di studi

02.11.2012

0

L’ultimo atto del consiglio della facoltà di Medicina dell’Università di Siena (prima che sia effettiva la sua incorporazione nel nuovo dipartimento di scienze mediche) riempie il cuore dei parenti e degli amici di Lavinia Panfili, la ragazza deceduta dopo il terribile volo dal quinto piano dell’edificio lineare, il 12 ottobre scorso. Alla giovane contradaiola della Giraffa è stata conferita ieri la laurea alla memoria in Medicina, come riconoscimento di un percorso universitario ricco di successi e ormai praticamente ultimato. E’ un piccolo ma significativo conforto, di fronte al grande vuoto che questa tragedia ha lasciato nei suoi cari e in tutti quei senesi che hanno vissuto con straordinaria e commovente partecipazione la dolorosa vicenda. Il riconoscimento della facoltà di Medicina testimonia una volta di più che la giovane Lavinia aveva tante passioni e che si dedicava senza risparmiarsi al suo percorso formativo, convinta della scelta compiuta.

Notizia integrale sul Corriere di Siena del 1 Novembre
a cura di Gaia Tancredi


Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Pane al pane, il brindisi con Gianna Nannini

La presentazione del libro a Milano

Siena

Pane al pane, il brindisi con Gianna Nannini

E' in programma per il 28 marzo la presentazione a Siena del libro di Giovanni Soldati, Pane al pane, al ristorante Casato. Annunciata la presenza di Stefania Sandrelli e Oscar ...

Michelle Hunziker incinta

Gossip

Michelle Hunziker incinta

La notizia sta facendo in queste ore il giro di tutti i siti di gossip che hanno preso l'indiscrezione dalla rivista Diva: Michelle Hunziker è in attesa del quarto figlio con il ...

Massimo Lopez colto da infarto sul palco

Il fatto

Massimo Lopez colto da infarto sul palco

Dopo aver sentito la forte fitta al petto, è andato avanti per altri 20 minuti ma poi si è scusato con il pubblico che era al teatro di Trani e si è recato all’ospedale. Massimo ...