Siena va oltre il concertone, il Capodanno si fa in sette

Siena va oltre il concertone, il Capodanno si fa in sette

Il centro della città si accende con diversi punti di animazione

28.01.2013 - 14:28

0

Non ci sarà il grande Capodanno degli ultimi anni a Siena, dove il 2013 verrà festeggiato in centro in sette diversi punti di animazione (piazza Gramsci, piazza del Campo, piazza Indipendenza, via Camollia, via Pantaneto, Logge del Papa, via dei Termini) grazie all’impegno di Associazione piazza del Campo, Arci e Siena Jazz. Tante le feste in piazza anche in provincia. A Poggibonsi, Capodanno in Piazza Rosselli organizzato dall’Associazione Via Maestra, a San Gimignano il San Silvestro tra le torri del centro storico. A Chiusi animazione, musica e fuochi d’artificio per la Notte Etrusca nel centro storico a partire dalle 22. A Pienza alle 18 sarà acceso il falò nel Loggiato di Palazzo Comunale, a Montepulciano ci saranno falò e musica dal vivo in Piazza Grande. Altre proposte: a Chianciano il Capodanno Sensoriale alle terme, all’insegna del benessere, a Sarteano lo spettacolo “Giù con la vita” al teatro degli Arrischianti. A Colle Val d’Elsa acquistando un ticket da 15 euro, sarà possibile assaggiare le diverse specialità preparate dai 15 esercizi commerciali aderenti, con antipasti, primi e secondi piatti, pizza, dolci e spumante. Ad accompagnare le degustazioni ci sarà la musica dei gruppi Gatti Mezzi e Matti delle giuncaie, e dopo la mezzanotte e la festa si sposterà al Sonar, La Casa della Musica, in località Molinuzzo, con gli Statuto e The B-Side Vynil Quartet dj set. Il primo gennaio sarà dedicato alla Musica: al Palamontepaschi di Chianciano concerto a ingresso libero con opera, operette, musical e melodia, a Chiusi concerto della Filamonica Città di Chiusi in Duomo.

Evelina Pecciarini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Belen super sexy in lingerie, boom su Instagram

Belen super sexy in lingerie, boom su Instagram

Fa il boom su Instagram il video in cui Belen accenna qualche passo di danza, in lingerie, sulle note di Despasito. Sono quasi un milione le visualizzazioni per il filmato postato dalla stessa showgirl che ancheggia in modo molto sensuale.

 
Elton John ha rischiato di morire
Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la settimana scorsa sul volo di ritorno da Santiago del Cile. Ricoverato in terapia intensiva a Londra l'artista, 70 anni, ora sta meglio ed è a casa, ma ha dovuto annullare un paio di concerti negli Stati Uniti. Il ritorno ...

 
Addio bottigliette, arriva Ooho l'acqua in capsula

Addio bottigliette, arriva Ooho l'acqua in capsula

Un futuro senza bottigliette di plastica è possibile secondo gli ingegneri e i ricercatori di Skipping Rocks Lab che hanno brevettato Ooho, delle sfere commestibili che somigliano a gocce d'acqua.

 
Damien Hirst a Venezia: tutto è vero, anche il contrario

Damien Hirst a Venezia: tutto è vero, anche il contrario

Venezia (askanews) - C'era una volta. Comincia così, come le favole e come i miti, la storia dell'ultimo, enorme progetto di Damien Hirst, maestosamente svelato a Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Venezia, la città che unisce il drammatico fascino di un impossibile mondo di bellezza decadente e l'autorigenerante energia dell'arte contemporanea, naturalmente impersonata dalla Biennale. ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...

Il "figlio" di Benigni (La Vita è Bella) è tornato

AREZZO

Il "figlio" di Benigni torna in Toscana

Il "figlio" di Roberto Benigni nel film degli oscar La Vita è Bella (1997) è tornato ad Arezzo. Una visita di piacere per l'attore Giorgio Cantarini (Orvieto, 1992) che è stato ...