Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 15:44

Piancastagnaio

Crastatone, prelibatezze e divertimento nelle contrade

Crastatone, prelibatezze e divertimento nelle contrade

Attività frenetica nei territori delle quattro contrade di Piancastagnaio, dove si lavora sodo, vista l’affluenza strepitosa anche della edizione 2014 del Crastatone! Sarà che la festa, vicina a festeggiare il mezzo secolo di vita, è ormai un appuntamento consolidato e conosciuto ben oltre i confini regionali; sarà che il meteo ha voluto concedere giornate serene e miti, sarà quello che sarà, ma anche la partecipazione di questi giorni è stata da record. C’è vera soddisfazione tra quanti sono impegnati per soddisfare ogni genere di richiesta. Nella contrada di Borgo, oltre al ristorante presso la sede “la Pinetina” e le cantine nei luoghi più belli e suggestivi del paese (cantina da Titta, cantina da Candido, cantina l’Angoletto), è possibile degustare ogni sorta di squisitezza (cucina tipica e prodotti a base di castagne) negli stand dislocati per le vie della contrada. In particolare, però, si raccomanda di sostare davanti al Nazionale, per la sorpresa della festa, che è il “lampredotto”! I contradaioli di Coro, reduci dalla recente cena dei “braccialetti”, noti anche per la produzione di cialdoni, che ripropongono ovviamente in questa occasione, invitano i loro fan a consumare pranzi e cene nelle cantine di contrada. I dolci, altra loro specialità, si possono degustare invece anche nei numerosi stand. Domani sera, domenica 2 novembre, alle 19,30, cena con menù fisso al costo di 12 euro. Perché in Coro - dicono – “che c’è, c’è”. In Voltaia si possono degustare i piatti tipici della tradizione e alcune specialità a base di castagne nei numerosi punti “ristoro”. Oltre al ristorante “la Sede”, sono attive le osterie “L’allegrettu”, “La Dogana” e “All’Ultima Curva”. E dal pomeriggio stand aperti con dolci, caldarroste, focaccette, polenta e funghi fritti! La imperiale contrada Castello, infine, si propone di far vivere “milioni di emozioni, racchiuse in un unico week end”. Stand aperti ai piedi della rocca, per offrire dolci con castagne, panini, grigliate, caldarroste e vin brulè; pranzi, merende e cene presso il ristorante Tana del Castello e le cantine Il Roccone e la Nerbata. E, questo pomeriggio, imperdibile estrazione della lotteria. Alle ore 16,30, in piazza dell’Orologio, il concorso gastronomico fra contrade “Monna Castagna”. Mentre nelle sale della Rocca aldobrandesca proseguono la mostra fotografica di Gabriele Forti “Relatività” e la degustazione di prodotti locali e vini di Pitigliano, promossa dal comune. Il tutto accompagnato da divertimento, intrattenimento culturale, concerti live e musica itinerante.

Più letti oggi

il punto
del direttore