Nuovo attacco dei lupi, pecore sbranate e precipitate nel burrone

RADICOFANI

Nuovo attacco dei lupi, pecore sbranate e precipitate nel burrone

19.08.2014 - 10:40

1

Domenica 17 agosto nuovo attacco dei lupi a un gregge che pascolava in pieno giorno nei campi dell'agriturismo Pantano di Pietro Contena nel territorio di Radicofani. I proprietari si sono insospettiti dal fatto che all'improvviso le pecore si sono avvicinate le une alle altre, come in preda alla paura. Sono andati a verificare, ma ormai l'aggressione era già avvenuta e il danno consumato. Tre pecore ferite, una delle quali morta il giorno dopo, tre ormai decedute, una delle quali dilaniata, due cadute in un burrone che solo un intervento acrobatico sarebbe in grado di recuperare. Altre disperse, per un totale di una decina di capi che sono venuti a mancare.
Un bilancio tragico, anche perché simili attacchi si ripetono con regolarità nel tempo, senza che gli allevatori siano in qualche modo risarciti o sostenuti nelle spese, come quelle molto esose per l'incenerimento delle carcasse, completamente a loro carico. "Siamo stati tranquilli alcuni mesi - ha commentato Contena - fino a un settimana fa, quando alcuni lupacchiotti mi hanno attraversato la strada. Qui è pieno!". E ancora: "Le autorità non stanno prendendo nessun provvedimento, nonostante le nostre continue denunce. Nessuno ci viene incontro e a noi non resta che dire basta e smettere! Vogliamo vedere se dopo il formaggio lo fanno con il latte dei lupi". 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • macedonico

    20 Agosto 2014 - 17:05

    “Superior stabat lupus, inferior agnus”. Siamo ancora qui. Hanno dato soldi ai contadini per abbattere le fattrici bovine, poi, ancora soldi per mettere i terreni a riposo e lasciarli improduttivi. Sempre soldi per finanziare i rimboschimenti. Il latte dalla Germania, la carne dalla Francia e i nostri agricoltori non sanno a chi vendere il fieno prodotto nelle rotazioni agrarie. Troppi caprioli? Troppi cinghiali? Troppi daini? Niente di meglio che inserire un nemico naturale, il lupo, che mantenga in equilibrio la fauna selvatica. Una sorta di insetticida per mosche e zanzare. I lupi riuniti in assemblea l’altro giorno tra Mensano e Gerfalco, brontolavano: - “Ma ci hanno preso per stupidi? – Dicevano – “ Rischiare la vita per un cinghialotto? Perché dobbiamo sfiancarci invano per un capriolo?” Erano presenti anche alcune volpi ed assentivano. Dissero i lupi alle volpi: - “Abbiamo tante pecore a disposizione, a voi basterà qualche agnello”. Contentatevi!

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Storie Di Vino: Frescobaldi, soddisfatti da quantità buyer esteri

Storie Di Vino: Frescobaldi, soddisfatti da quantità buyer esteri

Roma, (askanews) - Lamberto Frescobaldi, è vice presidente vicario dell' Unione Italiana Vini, e rappresenta anche l' azienda, che porta il suo nome, e che si trova in Toscana. Askanews lo ha incontrato, nelle giornate in cui si è svolto il Vinitaly a Verona. Frescobaldi ha spiegato che gli stanno a cuore tutte le cose che sono del mondo del vino. Quello del 2017 per Frescobaldi è stato un bel ...

 
La 'prima' di Macron dopo il voto è al memoriale genocidio armeno

La 'prima' di Macron dopo il voto è al memoriale genocidio armeno

Roma, (askanews) - Il centrista Emmanuel Macron, che ha superato il primo turno delle elezioni francesi e si confronterà con Marine Le Pen al ballottaggio il 7 maggio, ha reso omaggio alle vittime del genocidio armeno, a Parigi. Prima uscita pubblica del candidato vittorioso alle elezioni di domenica 23 aprile. Macron - che ha insistito per avere una cerimonia separata da quella del presidente ...

 
Esce Kapi, l'album del trio Gulun, Allulli, de Raymondi

Esce Kapi, l'album del trio Gulun, Allulli, de Raymondi

Roma (askanews) - Un viaggio nei colori, nelle atmosfere, nei profumi e nelle sonorità mediterranee. Tutto questo in Kapi, il nuovo progetto discografico che nasce dall'amicizia e dalle affinità tra i due musicisti romani, Marcello Allulli, al sassofono, ed Emanuele de Raymondi alla chitarra elettrica, e Selen Gulun, artista di Istanbul, al piano e alla voce. Un incontro, il loro, che risale a ...

 
Casa Bianca chiama ISS: Trump e l'astronauta Peggy Whitson

Casa Bianca chiama ISS: Trump e l'astronauta Peggy Whitson

Roma, (askanews) - Così ci piace: la grande tecnologia americana che funziona. Casa Bianca chiama Stazione Spaziale internazionale: il presidente degli Stati uniti Donald Trump ha telefonato allo spazio per congratularsi con l'astronauta Peggy Whitson che ha battuto il record di permanenza americana nello spazio. Trump aveva a fianco l'immancabile figlia Ivanka e a sinistra l'astronauta Kate ...

 
Il "figlio" di Benigni (La Vita è Bella) è tornato

AREZZO

Il "figlio" di Benigni torna in Toscana

Il "figlio" di Roberto Benigni nel film degli oscar La Vita è Bella (1997) è tornato ad Arezzo. Una visita di piacere per l'attore Giorgio Cantarini (Orvieto, 1992) che è stato ...