Mastronunzio

Mastronunzio esulta

SIENA

Robur champagne vince a Pisa

15.11.2015 - 23:09

0

PISA-SIENA 1-2

PISA (4-4-2): Brunelli; Golubovic, Rozzio, Lisuzzo, Fautario; Varela, Ricci, Di Tacchio (81' Starita), Mannini; Cani (52' Lupoli), Montella (69' Peralta). A disposizione: Bacci, Crescenzi, Dicuonzo, Verna, Provenzano, Sanseverino, Frugoli, Starita, Giacobbe, Lupoli, Peralta. All. Gattuso.

SIENA (4-3-1-2): Montipò; Avogadri, D’Ambrosio, Portanova, Masullo; Opiela, Bastoni, Torelli (61' De Feo); La Vista (81' Sacilotto); Mastronunzio (77' Yamga), Mendicino. A disposizione: Bindi, Paramatti, Ficagna, Silvestri, Sacilotto, Piredda, Dinelli, De Feo, Yamga, Bonazzoli. All. Atzori.

ARBITRO: Piccinini di Forlì

AMMONITI: Fautario (P) Torelli, Opiela, Masullo, Portanova, D'Ambrosio (S)

ESPULSI: Mannini (P)

MARCATORI: 12' Mastronunzio (S) 56' Montella (P) 75' Bastoni (S)

Robur spettacolo, con due gol vince in casa del Pisa e riprende a correre spedita. Una vittoria all'Arena Garibaldi che non arrivava da 56 anni, che vale doppio contro una delle formazioni favorite del campionato, che si trova terza a 19 punti mentre i bianconeri con questo successo salgono al settimo posto con 16 punti. Una vittoria voluta con tutto l’ardimento possibile, già desiderata in settimana dal presidente Antonio Ponte che ha più volte ribadito di mettere da parte polemiche inutili e di pensare solo al campo; desiderata anche da mister Atzori che pur tenendo i piedi per terra aveva fatto capire che il Siena poteva farcela. E così è stato.

Pisa di mister Gattuso che scende in campo con il 4-4-2 e senza Forgacs e Polverini. Siena incerottato si presenta con il 4-3-1-2 con La Vista in appoggio ai bomber Mastronunzio e Mendicino. Ed è stato proprio il morso della Vipera, con un gol stupendo, a portare la Robur in vantaggio al 12’. Il Pisa pareggia nel secondo tempo, al 56’, dopo una dormita della difesa e del “bussa e liscio” di Ricci. La palla schizza in area, i difensori si fermano e Montella ne approfitta per pareggiare. Ma al 75’ Opiela diventa ancora una volta assist-man, stavolta per Bastoni che con un gran tiro trafigge il portiere pisano. Il Siena vince alla grande davanti a ben 500 tifosi bianconeri, una festa che fa guardare al futuro con tante speranze.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017