Cerca

Giovedì 19 Gennaio 2017 | 13:57

SIENA

ROBUR, ALLE 15 IN CAMPO PER LA COPPA

SIENA Tempo di Coppa Italia per la Robur Siena che, questo pomeriggio alle 15, affronta il Matelica. I bianconeri sperano di superare anche i sedicesimi di finale di Coppa Italia, entrando dunque nel cartellone più “intenso” della competizione, che è pur sempre un trofeo prestigioso, per quanto non comporti benefici dal punto di vista societario: non ci sono promozioni, insomma, in palio. Gli avversari odierni non sono una formazione da sottovalutare, sono quarti in classifica nel girone F di serie D e la scorsa stagione sono arrivati addirittura alla semifinale dei play off, poi persa con la Correggese. Insomma quella di oggi pomeriggio sarà una partita presumibilmente più complicata rispetto a quelle vissute nei turni precedenti di Coppa, anche se il Sansepolcro è stato piegato solo ai calci di rigore.


LE SCELTE Morgia ha fatto scelte abbastanza precise già nelle convocazioni. Non sono fra coloro che sono partiti ieri pomeriggio da Siena i vari Cason, Collacchioni, Minincleri, Varutti, titolari fin qui. Confermato il 3-4-3 in porta potrebbe andare Fontanelli, anche se fin qui Viola ha sempre giocato, pure in Coppa. Difficile ipotizzare il resto della squadra, anche se in difesa si potrebbe partire con Giovanelli, Nocentini e Mileto. In mezzo spazio a Rascaroli a destra e Varricchio a sinistra, mentre al centro potrebbero esserci Zane e Vianello. In avanti Titone e Santoni, mentre al centro dovrebbe fare il suo esordio l’attaccante Russo, appena tesserato, elemento sul quale Morgia punta molto. Nel corso della gara potrebbero trovare posto altri giovani, anche a seconda dello svolgimento della gara.


LA COPPA Oggi è sfida da dentro o fuori. La vincente della gara di questo pomeriggio si ritroverà negli ottavi di finale la vincente fra Foligno e Macerata. L’intenzione di Massimo Morgia è di ottenere sempre il massimo, quindi la Robur scenderà in campo per vincere anche questa sfida e proseguire nell’avventura in Coppa, sebbene per certi versi la gara di oggi sia un ostacolo nel percorso di preparazione per la prossima partita di campionato. Da una parte, tuttavia, il Siena punterà sull’entusiasmo di chi ha giocato meno fin qui e vorrà dunque dare il tutto per tutto, anche per “mostrarsi” in forma agli occhi dell’allenatore.

Alessandro Lorenzini

Più letti oggi

il punto
del direttore