SIENA

MENS SANA, TUTTO PRONTO PER STASERA

15.10.2014 - 12:55

0

SIENA – L’esame di maturità arriva in trasferta, superarlo può dare il là alla prima fuga. Sul campo di Mortara (ore 21.00, diretta su Siena Tv), la Mens Sana cerca di infilare la terza vittoria in altrettante giornate di campionato ed aggiungere ulteriori sicurezze al proprio modo di produrre basket, fin qui intermittente ma sufficiente a fare bottino pieno.


PRONTI A STACCARSI Aspetti tattici, ambientali e di tenuta atletica vogliono vedere di che panni sa vestirsi la Gecom all’indomani del +34 rifilato all’Use Empoli. Il primo contatto con un’avversaria non toscana va preso con le proverbiali molle sia perché al nord, generalmente, si trovano squadre che hanno numeri migliori sul piano della qualità cestistica, sia in considerazione del richiamo che Siena eserciterà sul pubblico di casa, pronto a riempire i quasi mille posti di capienza del palasport “Guglieri”; c’è poi il punto di domanda relativo alla “digeribilità” di una lunga trasferta infrasettimanale, che va ad impattare su di uno scorcio assai intenso (tre partite in sette giorni) e ben poco abituale per la categoria, insomma un’insidia dietro l’altra da schivare Matteo Mecacci ed i suoi giocatori, che salgono stamani in terra pavese coi favori del pronostico. E pronti, con una serie di incastri favorevoli (la vittoria a Mortara e l’eventuale scivolone della Coelsanus a Piombino), a rimanere virtualmente solitari in vetta alla classifica: virtualmente perché l’altra capolista, Bottegone, oggi va ad incocciare in uno di quei turni di riposo che prossimamente fermeranno anche Mens Sana e Varese.


A DIFESA DEL PRIMATO Sebastian Vico, l’uomo in più nello scatto biancoverde di inizio stagione, in un’intervista di qualche giorno fa filosofeggiava (e con quel cognome può permetterselo) sul fatto che l’attacco possa far vincere una partita, ma a far vincere i campionati sia sempre e solo la difesa. Massima che torna d’attualità al cospetto di quello che, dopo due giornate, è il miglior attacco del girone A: spegnere il potenziale offensivo di Mortara (79.0 punti a partita) rappresenterebbe infatti un buon viatico per le aspettative senesi, ancor più considerando quanto la Gecom diventi inarrestabile se, corroborata da una difesa che chiude gli spazi e produce recuperi, riesce a sviluppare nell’altra metà campo la velocità dello stesso Vico, di Panzini, Ranuzzi e, nel momento in cui sarà chiamato in campo, di Davide Parente. Quanto al tonnellaggio ed all’agonismo del duo Chiacig-Pignatti, con Paci che sta crescendo alle loro spalle, si tratta di un’arma che in difesa ed a rimbalzo si fa già sentire, destinata ad acquisire peso specifico pure in attacco.

TIFOSI PRONTI Non c’è stata la caccia al biglietto come per Piombino, non c’è il pieno di entusiasmo come contro Empoli ma, a ben vedere, il fatto di avere una quarantina di tifosi al seguito a metà settimana a Mortara rappresenta l’ennesima conferma di quanto alta sia la “febbre biancoverde”. Un paio di pulmini e qualche autovettura privata, riempiti dalla Brigata e dagli ex Commandos, si mettono in viaggio per coprire i 400km che dividono Siena dalla cittadina lombarda. Nella quale si riuniranno agli Ossi Duri e ad altri tifosi biancoverdi, geograficamente più vicini alla provincia di Pavia.


FRATELLI DI MORTARA L’Expo Inox è alla sua seconda stagione in serie B, ma vanta una tradizione importante nelle minors. Allenata da coach Zanellati, è reduce dal ko di Torino (81-69) dopo aver vinto all’esordio contro Oleggio: l’ala Marco Mossi (24.0 punti di media) ed il play Grugnetti (22.0) sono rispettivamente primo e terzo marcatore del campionato, ma attenzione anche all’altro Mossi, il 38 enne Paolo Emilio, un esterno col “vizio” del passaggio vincente (7.0 assist per gara). 

Matteo Tasso

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017