Amiata si veste a festa per la gara tra Contrade

I vincitori saranno proclamati domenica nella Pantera. "Per slalom e per amore" è arrivato all’edizione numero 19

08.03.2013 - 12:00

0

Un Monte Amiata vestito a festa ed un sole bellissimo, hanno fatto da cornice alla 19esima edizione di Per slalom e per amore, gara di sci tra società di Contrada. I partecipanti, pur leggermente ridotti nel numero a causa del rinvio, hanno simpaticamente occupato la stazione sciistica senese.
"Avevamo previsto un grande successo per il ritorno sulla nostra montagna - dice Andrea Santini, presidente dello sci club Siena, organizzatore della gara - e speriamo che sia stata una piacevole riscoperta per i tanti senesi che spero abbiano potuto apprezzare, complice una giornata climaticamente spettacolare, le numerose particolarità dell'Amiata, non ultime la vicinanza e la gastronomia.
Di grande impatto è stato l'intervento di Sam Sports, che ha organizzato un punto di ristoro sotto il suo gazebo, con musica, dolci e bevande varie, oltre ad aver offerto la possibilità di una prova gratuita su sci di una prestigiosa azienda. Nel complesso, una giornata davvero ben riuscita grazie anche alla preziosa collaborazione degli operatori della montagna, impiantisti, maestri di sci e soccorso. Un ringraziamento particolare va agli uomini del 186esimo Rgt. Paracadutisti Folgore che si sono occupati del servizio di giudici di porta."
Prossimo appuntamento, domenica 10 marzo, alle ore 18, presso la Società Due Porte della Pantera, per la premiazione. Solo allora verrà resa nota la classifica per società di Contrada che decreterà il vincitore di questa 19esima edizione.

Foto a cura di Studio Donati

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Tokyo Maria Grazia Chiuri presenta la collezione Dior

A Tokyo Maria Grazia Chiuri presenta la collezione Dior

Roma, (askanews) - A Tokyo la collezione Dior è sul tetto di un grande magazzino a Ginza. La stilista Maria Grazia Chiuri: "Sono stata diverse volte in Giappone in passato, è un paese bellissimo. Adoro le sue creazioni artigianali. Sono piene di umanità e in questo sono vicine alla cultura francese e alla mia cultura italiana. Lavoro in questa compagnia con lo stesso atteggiamento. Rispetto il ...

 
Storie Di Vino: Frescobaldi, soddisfatti da quantità buyer esteri

Storie Di Vino: Frescobaldi, soddisfatti da quantità buyer esteri

Roma, (askanews) - Lamberto Frescobaldi, è vice presidente vicario dell' Unione Italiana Vini, e rappresenta anche l' azienda, che porta il suo nome, e che si trova in Toscana. Askanews lo ha incontrato, nelle giornate in cui si è svolto il Vinitaly a Verona. Frescobaldi ha spiegato che gli stanno a cuore tutte le cose che sono del mondo del vino. Quello del 2017 per Frescobaldi è stato un bel ...

 
La 'prima' di Macron dopo il voto è al memoriale genocidio armeno

La 'prima' di Macron dopo il voto è al memoriale genocidio armeno

Roma, (askanews) - Il centrista Emmanuel Macron, che ha superato il primo turno delle elezioni francesi e si confronterà con Marine Le Pen al ballottaggio il 7 maggio, ha reso omaggio alle vittime del genocidio armeno, a Parigi. Prima uscita pubblica del candidato vittorioso alle elezioni di domenica 23 aprile. Macron - che ha insistito per avere una cerimonia separata da quella del presidente ...

 
Esce Kapi, l'album del trio Gulun, Allulli, de Raymondi

Esce Kapi, l'album del trio Gulun, Allulli, de Raymondi

Roma (askanews) - Un viaggio nei colori, nelle atmosfere, nei profumi e nelle sonorità mediterranee. Tutto questo in Kapi, il nuovo progetto discografico che nasce dall'amicizia e dalle affinità tra i due musicisti romani, Marcello Allulli, al sassofono, ed Emanuele de Raymondi alla chitarra elettrica, e Selen Gulun, artista di Istanbul, al piano e alla voce. Un incontro, il loro, che risale a ...

 
Il "figlio" di Benigni (La Vita è Bella) è tornato

AREZZO

Il "figlio" di Benigni torna in Toscana

Il "figlio" di Roberto Benigni nel film degli oscar La Vita è Bella (1997) è tornato ad Arezzo. Una visita di piacere per l'attore Giorgio Cantarini (Orvieto, 1992) che è stato ...